Una Pro Patria compatta e cinica batte la Giana

Calcio serie C : Giana-Pro Patria 1-2

I bustocchi giocano una gara attenta ed espugnano Gorgonzola..

GIANA ERMINIO-PRO PATRIA 1-2

Giana Erminio (3-5-2): Zacchi; Previtali (Boafo 16’ st), Ferrante, Minotti; Caferri (Barzotti 24’ st), Franzoni (Ballabio 30’ st), Marotta (Pinto 24’ st), Lamesta, Groppelli (Messaggi 16’ st); Fumagalli, Fall. A disp: Pirola, Magni, Perna, Colombara, Corno, Gotti, Piazza. Allenatore: Andrea Chiappella

Pro Patria (3-4-2-1): Rovida, Vaghi, Lombardoni (Saporetti 43’ pt), Moretti; Somma (Nicco 18’ st), Fietta, Mallamo (Ferri 32’ st), Ndrecka; Pitou (Citterio 18’ st), Stanzani; Castelli (Parker 32’ st). A disp: Mangano, Bongini, Bashi, Marano, Bertoni, Piran, Ghioldi, Caluschi, Zanaboni. Allenatore: Riccardo Colombo

Direttore di gara: Enrico Cappai di Cagliari. Assistenti: Diego Spatrisano di Cesena e Giovanni Celestino di Reggio Calabria. Quarto ufficiale: Giorgio Bozzetto di Bergamo

Marcatori: Pitou (P) 28’ pt, Vaghi (P) 12’ st, Fumagalli (G) rig. 40’ st

Recupero: 2’ pt, 4’ st

Una Giana meno brillante del solito perde in casa contro una buona Pro Patria che si è dimostrata squadra solida e attenta in miglioramento rispetto all’inizio del torneo. Primo tempo equilibrato con gli ospiti più incisivi e biancazzurri poco “cattivi”. Nel secondo tempo la Giana spinge per cercare il pari ma nel suo miglior momento regala un corner agli ospiti dal quale nasce poi il gol del raddoppio di Vaghi. La gara continua con i milanesi in avanti con un paio di buone occasioni con Fumagalli e Fall (traversa) ed i bustocchi in contropiede grande occasione per Parker con paratona di Zacchi. Nel finale un generoso rigore che Fumagalli si procura e realizza riapre la gara ma l’assalto finale non porta al pereggio i biancazzurri.