La Giana vince di corto muso con un Pergo dimesso

Calcio serie C : Pergolettese-Giana 0-1

Basta una buona Giana per battere un Pergo sottotono. .

PERGOLETTESE-GIANA ERMINIO 0-1

Pergolettese (3-5-2): Soncin, Bignami (Andreoli 28’ st), Arini, Felicioli, Bariti, Figoli, Mazzarani (Jaouhari 1’ st), Artioli, Cerasani (Lambrughi 1’ st), Piu, Caccavo (Sartori 32’ st). A disp: Cattaneo, Doldi, Tacchinardi, Schiavini, Bozzuto. Allenatore: Matteo Abbate

Giana Erminio (3-5-2): Zacchi; Previtali, Ferrante, Minotti; Caferri, Franzoni, Marotta, Lamesta (Ballabio 39’ st), Groppelli; Fall, Verde (Barzotti 17’ st). A disp: Pirola, Fumagalli, Boafo, Pinto, Perna, Francolini, Messaggi, Corno, Gotti, Piazza. Allenatore: Andrea Chiappella

Direttore di gara: Emanuele Ceriello di Chiari. Assistenti: Simone Pistarelli di Fermo e Giovanni Boato di Padova. Quarto ufficiale: Luca Selvatici di Rovigo

Marcatori: Franzoni (G) 30’ pt

Recupero: 1’ pt, 5’ st

Angoli: 5-5

Ammoniti: Ferrante (G) 44’ pt, Ceresani (P) 46’ pt, Marotta (G) 46’ pt, Jaouhari (P) 5’ st, Abbate. All. Pergolettese (17’ st), Caccavo (P) 19’ st

Espulsi: Piacentini, preparatore portieri (P) 40’ st

Una Giana che pur giocando senza forzare troppo vince senza particolari patemi contro una Pergolettese in chiara e preoccupante involuzione. La squadra di Chiappella ha giocato un buon primo tempo andando a segno con Franzoni e sfiorando altre due volte la marcatura con Fall e Caferri con la Pergolettese invece nulla in attacco. Nel secondo tempo la Giana ha il torto di non chiudere la gara in ripartenza e limitandosi a controllare ma questo è sufficente per controllare un Pergo timido e confusionario che crea solo un paio di situazioni pericolose da calcio da fermo pericoloso solo con un colpo di testa di Bignami.