Terza vittoria consecutiva della Giana

Calcio serie C : Giana – Pro Sesto 1-0

Importante vittoria della Giana nel recupero

GIANA ERMINIO-PRO SESTO 1-0

Giana Erminio (4-4-2): Acerbis, Perico, Marchetti, Montesano, Zugaro (Dalla Bona 21’ st), Madonna (Pirola 44’ st), Palazzolo (Capano 38’ st), Pinto, D’Ausilio (Barazzetta 21’ st), Perna, Ferrario (Corti 21’ st). A disp: D’Aniello, Finardi, Rossini, Greselin, Benatti, Maltese, De Maria. Allenatore: Oscar Brevi

Pro Sesto (4-3-2-1): Livieri, Maldini, Pecorini, Caverzasi, Ntube (Franco 23’ st), Gualdi (Di Munno 1’ st), Gattoni, Marchesi (Mutton 28’ pt), Palesi (Ngissah 28’ st), D’Amico (Ruggiero 28’ st), Bocic. A disp: Del Frate, Cominetti, Bertoli, Miscioscia, Parrinello, Giubilato. Allenatore: Francesco Parravicini

Direttore di gara: Mario Saia di Palermo. Assistenti: Vincenzo Madonia di Palermo e Antonio Lalomia di Agrigento. Quarto ufficiale: Raimondo Borriello di Arezzo

Marcatori: Madonna 13’ st

Le immagini della partita Giana-Pro Sesto

Si è giocata oggi Giana-Pro Sesto, valida come recupero della 6ª giornata di ritorno, originariamente in programma il 17 febbraio scorso. Di misura, ma il derby questa volta è della Giana, che firma la terza vittoria consecutiva.

Primo tempo 0-0

Per il recupero infrasettimanale mister Brevi opta per un ulteriore turnover, che vede Acerbis tra i pali e una difesa a 4 con Marchetti e Montesano centrali, affiancati da Perico a destra e Zugaro a sinistra; i quattro di centrocampo, da destra a sinistra, sono Madonna, Palazzolo, Pinto e D’Ausilio, quest’ultimo alla sua prima da titolare; l’attacco è affidato a Perna e Ferrario. Si parte e al 4’ la Pro Sesto guadagna il primo angolo del match, che sfocia in un nuovo corner, con la conclusione di testa di Caverzasi che si deposita sulla sommità della rete. Al 13’ Pinto smorza in extremis la cavalcata di D’Amico sulla fascia sinistra e devia in angolo, Acerbis esce sul cross a bloccare. Al 15’ punizione per la Giana dai 25 metri: Pinto con un rasoterra serve D’Ausilio, il quale conclude largo. Al 22’ bel cross di Perico a cercare D’Ausilio, ma Livieri esce con un pugno ad allontanare. Al 24’ punizione per la Giana dai 25 metri: D’Ausilio crossa sul secondo palo a cercare Perico, palla deviata in fallo laterale dalla difesa ospite. Al 27’ altra punizione per la Giana, stavolta dai 20 metri: D’Ausilio calcia direttamente in porta con un tiro teso che rimbalza davanti a Livieri, ma il portiere ospite blocca tra le mani. Al 28’ primo cambio per mister Parravicini, che inserisce Mutton al posto del già ammonito Marchesi. Al 30’ Bocic serve Mutton, che cerca di sfondare contrastato da Marchetti e cade in area: per il direttore di gara è tutto regolare. Al 43’ punizione per la Pro Sesto dai 30 metri sulla sinistra: Palesi calcia in area ma Pinto di testa respinge.

Secondo tempo 1-0

Alla ripresa, mister Parravicini sostituisce Gualdi con Di Munno. Al 2’ cross di Perico in mezzo per Ferrario, ma Maldini in extremis devia in fallo laterale. Al 6’ manovra avvolgente della Giana e palla che arriva a Palazzolo, che conclude con un rasoterra alla destra di Livieri. Al 13’ Giana in vantaggio con il primo gol stagionale di Madonna, che guadagna un pallone sulla trequarti e si invola da solo fino al limite dell’area, dove lascia partire un destro secco che trafigge Livieri. Al 21’ triplo cambio per la Giana: Corti per Ferrario, Dalla Bona per Zugaro e Barazzetta per D’Ausilio. Al 23’ cambio anche per la Pro Sesto che inserisce Franco per Ntube. Lo stesso Franco entra per tirare il calcio di punizione dai 20 metri sulla destra e la sua conclusione diretta sotto la traversa viene deviata in angolo abilmente da Acerbis. Al 24’ ci prova Palesi con un rasoterra dal limite, ma Acerbis para a terra. Al 28’ doppio cambio per la Pro Sesto: fuori D’Amico per Ruggiero e fuori anche Palesi per Ngissah. Al 30’ punizione dalla destra per la Giana: Dalla Bona dai 25 metri calcia in area, la difesa respinge e Pinto riaggancia calciando al volo, palla alta. Al 38’ cambio per la Giana: dentro Capano per Palazzolo. Al 43’ su angolo della Giana, Capano lancia Perna, che a tu per tu con Livieri viene murato sul primo palo. Al 44’ ultimo cambio per la Giana, con Pirola che rileva Madonna. Al 45’ azione personale di Corti che si libera di tre avversari a centrocampo e serve Perna in corsa sulla fascia sinistra, il quale passa ancora a Corti che però viene anticipato da un difensore ospite. Al 48’ rimessa laterale dalla destra per la Pro Sesto, con Maldini che con le mani lancia la palla in mezzo all’area, ma Acerbis salta più in alto di tutti e fa sua la sfera. Al 49’ rinvio lungo di Acerbis per Corti, che arriva in area, Livieri esce a smanacciare, ma lo travolge e per l’arbitro è rigore: dal dischetto Perna calcia fuori, ma il risultato non cambia.