Il Renate espugna ancora Gorgonzola

Calcio serie C : Giana-Renate 0-2

Il Renate sfonda nel secondo tempo. .

GIANA ERMINIO-RENATE 0-2

Giana Erminio (3-4-1-2): Leoni, Gambaretti, Pirola, Solerio, Pedrini (Otelé 28’ st), Pinto, Remedi (Piccoli 23’ st), Zulli (Perico 1’ st), Perna (Cortesi 35’ st), Gioè, Mutton. A disp: Marenco, Stanzione, Sosio, Cazzago, Serafini, Capano, Fumagalli. Allenatore: Riccardo Maspero

Renate (3-5-2): Satalino; Baniya, Magli, Possenti, Anghileri, Kabashi, Ranieri (Militari 35’ st), Rada (Damonte 35’ st), Pizzul, Galuppini (Grbac 17’ st), Plescia. A disp: Stucchi, Maritato, Pelle, De Sena. Allenatore: Aimo Diana

Direttore di gara: Daniele Paterna di Teramo. Assistenti: Mattia Massimino di Cuneo e Claudio Gualtieri di Asti.

Marcatori: Grbac 20’ st (rig.), Possenti 31’ st

 

IMMAGINI DELLA GARA : GIANA-RENATE

Primo tempo 0-0 e gran caldo

Al 4’ Kabashi trova un corridoio propizio sulla destra per partire in contropiede, ma una volta in area di rigore viene neutralizzato da Pirola. Al 7’ primo angolo del match in favore del Renate: il cross basso battuto da Anghileri viene allontanato dalla difesa biancazzurra. Al 10’ su angolo della Giana battuto da Zulli largo per Pinto, il capitano mette in mezzo all’area dove spunta Gioè al volo ad insaccare, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. All’11’ punizione per il Renate dalla sinistra dove Rada aggancia di testa ma manda fuori. Al 13’ punizione per la Giana sulla linea del limite dell’area, dove Mutton era stato atterrato e reclamava un rigore: Pinto calcia direttamente in porta, dove Satalino respinge sulla traversa, ma la palla rimane viva e agganciata da Perna, che in girata al volo manda alto di pochissimo. Al 16’ punizione per la Giana dai 28 metri: Pinto cerca lo schema, ma Satalino intuisce e in uscita blocca tra le mani anticipando tutti. Al 18’ Plescia, dopo un’azione insistita nell’area biancazzurra, aggancia una respinta centrale di Pinto e scarica un bolide rasoterra, che però per poco non inquadra lo specchio. Al 27’ cooling break per una pausa di idratazione dovuta al gran caldo. Al 31’ punizione per il Renate dai 30 metri, che Possenti prova a girare a rete di testa, ma manda alto. Al 40’ punizione dalla trequarti per il Renate, con Baniya che crossa in mezzo dove Kabashi gira di testa a rete da distanza ravvicinata, ma Leoni si supera e alza sopra la traversa. Dal calcio d’angolo che ne consegue ancora Leoni esce con i pugni ad allontanare il pericolo. Al 44’ bel cross di Zulli dalla sinistra, che però Satalino blocca in uscita. Dopo 4’ di recupero termina a reti inviolate la prima frazione di gioco. 

Secondo tempo 0-2, Grbac su rigore e Possenti affonda

All’inizio della ripresa mister Maspero inserisce Perico al posto di Zulli, facendo avanzare Solerio sulla fascia sinistra. Al 1’ punizione per il renate dai 25 metri: Kabashi con una conclusione tesa cerca direttamente la porta, ma non inquadra lo specchio. Al 5’ angolo per la Giana: Pedrini dalla bandierina calcia in area dove Perico prova la conclusione di testa, fuori non di molto. All’8’ Giana vicinissima al gol: Pedrini guadagna un pallone sulla trequarti e passa a Perna che si invola verso la porta e dal limite dell’area piccola passa a Gioè, che in velocità va alla conclusione da distanza ravvicinata, ma Satalino si supera parando con il corpo. Al 13’ Pedrini con un tiro cross impegna Satalino sul primo palo, deviato in angolo. Al 17’ primo cambio per mister Diana, che sostituisce Galuppini con Grbac. Al 20’ generoso rigore concesso al Renate per fallo di Pedrini su Pizzul, toccato al limite dell’area: inutili le vibranti proteste dei giocatori della Giana, Grbac trasforma il penalty nel gol del vantaggio. Al 23’ mister Maspero inserisce Piccoli al posto di Remedi. Al 26’ secondo cooling break della gara. Al 28’ cambio Giana: fuori Pedrini per Otelè. Al 31’ punizione dalla destra per il Renate: il tiro cross viene intercettato da Leoni che allontana, ma la palla viene rimessa in area da Plescia e nella mischia che si crea davanti a Leoni, Possenti trova la deviazione vincente da distanza ravvicinata. Al 35’ girandola di cambi: mister Diana cambia Ranieri e Rada per Militari e Damonte, mentre mister Maspero sostituisce Perna con Cortesi, ma non cambia nulla negli ultimi dieci minuti di gioco, che portano la gara a concludersi con la vittoria ospite.