Una Giana super asfalta il Gubbio

Calcio serie C : Giana – Gubbio 4-0

Inaspettato successo della Giana soprattutto per le dimensioni ora si lascia 5 squadre alle spalle. .

GIANA ERMINIO-GUBBIO 4-0

Giana Erminio (3-4-1-2): Leoni, Perico, Bonalumi (28’ st Gianola), Montesano, Iovine, Pinto, Piccoli (20’ st Dalla Bona), Solerio (28’ st Origlio), Perna, Rocco (15’ st Barba), Mutton (20’ st Jefferson). A disp: Taliento, Palesi, Seck, , Lanini, Pirola, Mandelli, Capano. Allenatore: Riccardo Maspero

Gubbio (4-2-3-1): Marchegiani, Malaccari (12’ st Benedetti), Chinellato, Casiraghi, Schiaroli, Espeche, Tofanari (12’ st Ferretti), Battista (12’ st Tavernelli), Pedrelli, Davì (34’ st Ricci), Cattaneo (24’ st Plescia). A disp: Battaiola, Lo Porto, Maini, De Silvestro, Conti, Campagnacci. Allenatore: Giuseppe Galderisi

Direttore di gara: Federico Fontani di Siena. Assistenti: Stefano Rondino di Piacenza e Thomas Ruggieri di Pescara

Marcatori: Perna 5’ pt, Schiaroli aut. 25’ pt, Pinto 3’ st, Dalla Bona 42’ st

 

Primo tempo 2-0, Perna 11° centro e Pinto innesca un’autorete degli avversari

La Giana parte subito fortissimo e al 1’ guadagna il primo corner della gara: Iovine dalla bandierina calcia in area, dove Perna svetta di testa ma conclude di poco oltre l’incrocio dei pali. Al 3’ un’altra occasione per la Giana, con Mutton che appoggia il lancio di Solerio sulla sinistra, cross in mezzo dove la palla sfila, ma arriva Iovine al limite dell’area e conclude con un diagonale che colpisce in pieno il palo. Al 5’ punizione dal lato corto dell’area sinistra per la Giana: Iovine calcia di potenza in area, dove Perna incorna, Marchegiani sfiora ma non trattiene e la palla carambola in rete per l’undicesimo gol stagionale del numero dieci biancazzurro. Un minuto più tardi il raddoppio è sui piedi di Mutton, che dopo aver vinto un contrasto con Malaccari è solo lanciato a rete, ma la sua conclusione bassa non è sufficientemente angolata ed è respinta dal portiere avversario. All’8’ ancora una Giana scatenata arriva sul fondo con Rocco, che crossa in area dove la palla sfila via, Piccoli accorre e dal limite lascia partire un rasoterra potente che Marchegiani para a terra. Al 13’si fa vedere il Gubbio: cross dalla sinistra di Cattaneo per Battista, che ci prova di testa ma non inquadra lo specchio. Sul ribaltamento di fronte è Rocco che parte in solitaria e arriva a concludere dal limite, ma il pallone è alto. Al 16’ Solerio, scatenato sulla fascia sinistra, crossa in mezzo per Perna, che svetta e conclude sulla sommità della rete. Al 18’ il Gubbio conquista il primo corner: Casiraghi dalla bandierina calcia direttamente tra le braccia di Leoni. Al 22’ il Gubbio guadagna una punizione sulla trequarti: Casiraghi calcia in area, dove la palla sfila sul fondo. Al 25’ raddoppio Giana con un’azione insistita partita da fallo laterale: la rimessa con le mani di Iovine arriva in area, dove Piccoli conclude verso la rete, Solerio la spizza, Marchegiani respinge senza trattenere, Perna recupera e ribatte, ma Marchegiani si supera e respinge nuovamente il pallone che arriva a Pinto, il quale dal limite lascia partire un bolide che trova la deviazione di Schiaroli e finisce in rete. Al 27’ il Gubbio sfiora il gol con Cattaneo, che aggancia un cross dalla destra e da distanza ravvicinata colpisce in pieno il palo. Al 33’ un’altra punizione sulla trequarti per gli ospiti, con Casiraghi che allarga sulla destra, ma il cross che ne deriva viene allontanato coi pugni da Leoni in uscita alta. Al 36’ angolo per il Gubbio e Leoni con il pugno alza sopra la traversa, ancora angolo, nulla di fatto. Al 43’ occasione per la Giana al termine di una lunga azione insistita in area avversaria, con Perna che conclude verso la rete, dove un difensore del Gubbio alza la palla che per un soffio soltanto non arriva sui piedi di Solerio. Al 47’ grandissima occasione per il Gubbio, che riparte in contropiede con Cattaneo, il quale apre per Chinellato, ma l’attaccante eugubino a tu per tu con Leoni incredibilmente calcia di un soffio fuori. 

Secondo tempo 4-0, Pinto e Dalla Bona sugli scudi

Stessi effettivi in campo al rientro dagli spogliatoi. Al 2’ una palla buttata a centrocampo dalla difesa avversaria viene stoppata da Bonalumi, che con un lancio lungo per un soffio non sorprende il portiere Marchegiani, la palla finisce fuori non di moltissimo. Ma il tris è nell’aria e questa volta capitan Pinto è il vero marcatore: al 3’ Iovine appoggia all’indietro per il numero sette biancazzurro, che dai 30 metri lascia partire un destro che si infila sotto la traversa, segnando il suo primo gol stagionale e facendo saltare in aria il Comunale! Al 9’ punizione per la Giana dai 28 metri: Iovine calcia in area sul secondo palo, dove per un soffio Piccoli non arriva all’impatto col pallone. Al 12’ triplo cambio per mister Galderisi, che inserisce Tavernelli per Battista, Benedetti per Malaccari e Ferretti per Tofanari. Al 16’ primo cambio anche per mister Maspero, che inserisce Barba per Rocco, che esca tra gli applausi. Al 17’ punizione per il Gubbio dai 25 metri: Cattaneo conclude direttamente in porta, ma Leoni in tuffo risponde presente. Al 20’ doppio cambio Giana: fuori Mutton per Jefferson e Piccoli per Dalla Bona e anche qui il pubblico di Gorgonzola rende onore ai giocatori in uscita. Al 23’ Giana in avanti con Iovine, che con un cross basso pesca Perna, il cui tiro viene deviato in angolo. Al 24’ altro cambio in casa Gubbio, con Cattaneo sostituito da Plescia. Al 26’ punizione per il Gubbio dai 25 metri: Casiraghi cerca il tiro diretto in porta, ma la palla sfila sopra la traversa. Al 29’ altro doppio cambio per Maspero: fuori Solerio per crampi, sostituito da Origlio e fuori anche il già ammonito Bonalumi per Gianola. Al 32’ bella discesa sulla fascia destra di Iovine, che con un tiro cross chiama Marchegiani all’uscita. Al 34’ ultima sostituzione per il Gubbio, con Ricci che rileva Davì. Al 39’ la Giana sfiora il poker: Iovine crossa in area dove Jefferson per pochissimo non impatta col pallone, a porta vuota. Al 42’ arriva però il quarto gol con il subentrato Dalla Bona, che con una punizione perfetta dal limite dell’area manda il pallone all’angolino. Al 48’ su angolo per il Gubbio, Leoni in volo smanaccia via. Non c’è più tempo, una Giana maestosa, con il sangue negli occhi, regala al proprio pubblico una vittoria sfolgorante.