Il Pergo travolto a Reggio Emilia

Calcio Serie D : Reggio Audace – Pergolettese 5-0

Figuraccia del Pergo al Mapei Stadium davanti a 4100 spettatori. .

Reti: p.t. 16′ Spano’, 20′ Cavagna, 31′ Zamparo; s.t. 37′ Zamparo, 43′ Staiti
REGGIO AUDACE: Narduzzo, Cicegna, Spano’, Luche(9’st Pastore, 26′ st Crema), Zamparo(39’st Ponsat), Cavagna, Masini, Broso (17’st Boldrini), Osuji, Staiti, Bran (35’st Palmiero).
A disp. Rossi, Bardeggia, Cozzolino, Zaccariello.
All. Antonioli Mauro
PERGOLETTESE: Stucchi, Fanti (1′ st Russo), Villa, Manzoni (1′ st Panatti) Fabbro, Bakayoko, Cazzamalli (1′ st Schiavini), Muchetti, Bortoluz, Franchi (14′ st Gullit), Morello.
A disp. Bruni, Lucenti, Manfroni, Viola, Piras
Arbitro: sig. Emmanuele Marco di Pisa

Fiuguraccia della Pergolettese al Mapei stadium davanti a più di 4100 spettatori dove i gialloblù fanno un deciso passo indietro rispetto alle ultime prestazioni fallendo la prova della maturità. Non aveva neanche iniziato male il Pergo che per 10′ ha condotto la gara ma poi al primo gol subito è miseramente naufragato sotto una serie di errori che già si erano visti alla prima di campionato. Una difesa fragile e disattenta sui calci piazzati ed un attacco evanescente, poco cinico che ha sbagliato il poco costruito. Il Reggio Audace si è dimostrata una squadra non trascendetale ma che ha sfruttato bene tutte o quasi le occasioni capitate. Inizia bene il Pergo nella metà campo avversaria andando alla conclusione con Franchi alta e un quasi autogol di Cicgna con un colpo di testa all’indietro. Al 9′ un tiro alto di Staiti ed al 15′ il Reggio passa con un corner di Cavagna deviato di testa dal piccolo Spanò in mezzo ai giganti gialloblù. Al 20′ raddoppio granata su altro calcio da fermo sempre di Cavagna con la difesa cremasca che si perde più di un attaccante ed è ancora Spanò a spizzicare sul palo lontano. Ad ogni tiro in porta del Reggio è un gol, il terzo arriva al 30′ con un tiro di Staiti papera di Stucchi che respinge male, dormita di Fabbro che Zamparo punisce con una doppia conclusione in gol. Il disastroso primo tempo si chiude con due timide conclusioni di Franchi e Cazzamali di testa fuori. Nell’intervallo Del Prato cambia tre uomini inserendo Panatti, Schiavini e Russo e sembra un’altro Pergo che crea subito due occasioni entrambe sprecate, prima con un tiro alto di Morello tutto solo e poi con la conclusione di Bortoluz respinta dal portiere. Ma è solo un fuoco di paglia perchè i gialloblù si spengono subito e la Reggiana ha vita facile nel difendere il triplo vantaggio. Anzi nel finale la sconfitta si trasforma in un disastro con altri due gol presi al 37′ di Zamparocon la difesa gialloblù particolarmente statica ed al 42′ con un gran tiro da 25 metri di Staiti. Sconfitta pesantissima del Pergo che fà riflettere e forse ridimensionare gli obbiettivi di primi posti. I gialloblù devono ritrovare solidità difensiva, fluidità di gioco e brillantezza in attacco.