Un Pergo non bello ma concreto batte la Virtus BG

Calcio serie D : Pergolettese-V.Bergamo 2-0

Riscatto della Pergolettese con il nuovo mister battuta la Virtus Bergamo. .

.

Reti: p.t. 19′ Rossi; s.t. 42′ Ferrario
PERGOLETTESE: Leoni, Premoli, Villa, Manzoni (7′ st Guerci), Brero, Baggi, Dragoni, Poesio (27′ st Piras), Ferrario, Rossi (40′ st Peri), Boschetti.
A disp. Ghirlandi, Ornaghi,  Morello, Sonzogni.
All. De Paola Luciano
VIRTUS BERGAMO: Colleoni, Alborghetti (30′ st Mister), Pellegrini, Espinal, Riva, Meregalli, Pllumbaj, Cali’ (29′ pt Gomis), Flaccadori (42′ st Lizzola), Germani, Probo.
A disp. Verdi, Marzupio, Martinelli, Capitanio,  Finco, Signorelli.
All. Madonna Armando
ARBITRO: sig. Lombardelli Massimiliano della sez. di Torino
ASSISTENTI: sig. Tortolo Filippo della sez. di Basso Friuli e sig. Dellasanta Matteo della sez. di Trieste

Buona la prima per mister De Paola che batte la V.Bergamo rasserenando il clima in casa gialloblù. Non è stata una bella partita dal punto di vista estetico ma molto combattuta e giocata sui nervi più che con la tecnica. Primo tempo meglio il Pergo in gol con Rossi, secondo tempo i gialloblù hanno saputo prima soffrire e poi chiudere la gara nel finale. Inizio gara con la V.Bergamo che va alla conclusione in due occasioni dal limite prima con capitan Germani ben parato da Leoni e poi con Plumbaj non pericolosamente. La Pergolettese è molto più concreta ed al 20’ sblocca la gara al primo tentativo con Ferrario che ruba palla e serve un assist d’oro per Rossi che infila Colleoni con un rasoterra. Passa solo un minuto e l’ex Flaccadori grazia Leoni tirando debolmente da sei metri su una delle poche disattenzioni della difesa gialloblù oggi senza Contini squalificato ma Baggi non l’ha fatto rimpiangere. Nel finale di tempo è il Pergo la squadra pericolosa con bomber Ferrario prima al 33’ deviata in angolo la sua conclusione e poi di testa al 41’ su corner di Rossi fuori di poco. Nel secondo tempo i bergamaschi si buttano in avanti alla ricerca del pari e vanno alla conclusione con Probo altissimo, Flaccadori di poco fuori e Meregalli punizione alta. Come nel primo tempo il Pergo va a segno alla prima occasione con Ferrario che segna di testa dopo una punizione di Rossi finita sulla traversa ma l’assistente Della Santa prende un grande abbaglio annullando per fuorigioco inesistente. La Virtus torna in attacco e il Pergo si difende con ordine e determinazione lasciano ai bianconeri solo un colpo di testa di Gomis e una doppia parata di Leoni in acrobazia prima su cross di Mister e poi su Flaccadori di piede. Nel finale è Ferrario a chiudere la gara sfruttando una palla persa dei bergamaschi e freddando Colleoni con un rasoterra. Si chiude l’anno solare con una vittoria importante per i gialloblù che non hanno soddisfatto pienamente dal punto di vista del gioco ma si sono dovuti adattare al nuovo allenatore e quindi per l’estetica l’appuntamento è rimandato al giro e di ritorno.