Il Crema risorge nel derby, Pergo affondato

Calcio serie D : Crema-Pergolettese 2-0

Niente da fare per il Pergo i derby sono tabù, altra sconfitta immeritata ma conta poco. .

Marcatori: p.t.38′ Porcino, s.t. 42′ Pagano
CREMA : Marenco, Donida, Gomez, Scietti, Marrazzo (37’st Davini), Stankevicius, Ogliari(37’st Gibeni), Mandelli, Porcino, Bahirov, Tonon (14’st Pagano).
A disp. De Bastiani, Erpen, Capuano, Matei, Dell’Anna, Tomas.
All. Porrini Sergio
PERGOLETTESE: Ghirlandi, Premoli (41′ Peri, Villa, Dragoni, Brero, Contini, Piras (34’st Morello), Boschetti, Ferrario, Manzoni, Pedrabissi (24’st Poesio).
A disp. Guerreschi, Armanni, Baggi, Pizza, Pezzi, Sonzogni, Bahirov.
All. Curti Pierpaolo
ARBITRO: sig. Alessandro Di Graci di Como
ASSISTENTI: sig. Andrea Torresan dela sez. di Bassano del Grappa e sig. Nicola Scapini della sez. di Legnago.

 

La cabala si conferma ancora una volta e la squadra sfavorita vince il derby, poi conta poco o nulla che la gara è stata controllata quasi sempre dai gialloblù che hanno sbagliato almeno due tre palle gol importanti sullo zero a zero a testimonianza del fatto che se non segna Ferrario difficilmente lo fà qualcun altro. Il Crema ha giocato una gara determinata ha sfruttato gli episodi a suo favore e quando c’è stato da difendere lo ha fatto con una grande compattezza concedendo poco agli avversari. Per il Pergo ormai il problema è limpido ha un solo attaccante e se questo è controllato da due o tre uomini i gialloblù non segnano. I numeri parlano chiaro due gol (che hanno reso 6 punti) nelle ultime cinque gare, punti persi ovunque contro squadre di alta e bassa classifica è ormai chiaro che con questa rosa il massimo che il Pergo può fare è lottare per il quinto posto ultimo disponibile per i play off. Si ha la sensazione che si è buttata via la stagione proprio nell’anno dove sembra non esserci la squadra dominatrice, Piacenza e Monza delle ultime due. Ora si apre nuovamente il mercato e vedremo l’atteggiamento della società per capire se basta una salvezza tranquilla oppure si punterà almeno ai play off. L’arrivo di Guerci sicuramente sposta poco gli equilibri e non è quello che serve ai gialloblù ma solo un”aiutino”. Per il Crema la vittoria nel derby è certamente elettrizzante ma con la rosa a disposizione navigare a centroclassifica è un fallimento. Invece qui non ci sono dubbi di sorta è già arrivato un altro attaccante Testardi e ci saranno altri movimenti di mercato per sistemare una rosa che è ampia ma evidentemente non bene assortita. La partita è stata equilibrata nei primi 10′ poi il Pergo l’ha presa in mano ed ha sbagliato almeno tre limpide occasioni da gol con la catena di sinistra Dragoni Boschetti protagonista nel male. Al 38′ il gol di Porcino su punizione dove Boschetti che si accuccia in barriera invece di saltare deviando il pallone e Ghirlandi poco reattivo poteva fare di più sulla parabola dell’ex Virtus Bergamo. Nel secondo tempo il Crema si difende con determinazione sbaglia due importanti palle gol in contropiede e chiude la gara con un bel gol di Pagano che trova davanti a se un Contini assai rigido. Per il Pergo un paio di situazioni in area da palla da fermo e un unica grande palla gol la traversa di Poesio che poteva dare il pareggio ma è troppo poco in termini di qualità offensiva.