E’ arrivata Kristina Benic, battuta Scrivia

Pallacanestro femminile A2 : Basket Team Crema-Eco Program C.Scrivia 68-53

Con una prestazione super della croata Crema batte Scrivia con un fantastico ultimo quarto. .

Basket Team Crema: Nori 4, Visigalli, Togliani 4, Mandelli, Capoferri 14, Benic 23, Caccialanza 10, Parmesani 3, Rizzi 10, Moro. All. Sguaizer

C.Scrivia: Rosso3, Katshitshi 16, Tayara 10, Vitari, Algeri, Colli 5, Giangrasso, Ljubenovic 17, Giacomelli 2 All. Pozzi

E’ ufficialmente arrivata Kristina Benic a Crema questa è la notizia più importante della sesta giornata di campionato. Pur non avendo risolto totalmente tutti i problemi fisici che l’assillano da inizio stagione, anzi nell’ultimo allenamento ha avuto anche una distorsione alla caviglia, la croata ha finalmente tirato fuori una prestazione super segnando 23 punti con un stratosferico 70% da tre punti (7\10). E’ stata sopratuutto lei nell’ultimo quarto a scavare quel solco con le toscane che ha lanciato le biancoblù alla quinta vittoria in sei gare. La partita è stata sempre in equilibrio con punteggio altalenante a vantaggio di una e dell’altra formazione tranne nell’ultimo quarto dove Crema ha preso il largo. Nel primo quarto inizia bene Tec Mar avanti 7-2 con tripla di Benic e Nori ma Scrivia è un’ottima squadra molto fisoca soprattutto con Katshitshi e Ljubenovic che orchestrano il sorpasso e allungo ospite 13-20. Nel secondo quarto è la costanza di Capoferri a riportare sotto le biancoblù e grazie al capitano Caccialanza e la ritrovata Benic operano il nuovo ribaltamento sul 32-31. Difficilmente spiegabile è l’atteggiamento di Crema al rientro dall’intervallo lungo, infatti è ormai la terza partita che rientra in campo poco concentrata concedendo break alle avversarie, ne approvitta Scrivia che con Colli e la play Madonna Tayara sorpassano nuovamente Tec Mar e chiudono avanti 39-43. E’ nell’ultimo quarto che si vede nuovamente la vera forza delle cremasche che grazie a quattro triple di Benic e non solo, una efficace Norma Rizzi segnano un parziale di 29 a 10 che decreta il trionfo biancoblù. Una vittoria pesante per Crema sopratutto dal punto di vista psicologico e morale che dà consapevolezza alle gialloblù della loro forza e di potersela giocare con tutte in questo campionato.