Giana: inizio shock, poi gran secondo tempo ma non basta

schermata-2016-12-30-alle-18-14-30Calcio Lega Pro : Giana-Siena 2-3

Partita dai due volti ai biancoazzurri non basta un ottima ora di gara finale. .

.

GIANA ERMINIO-ROBUR SIENA 2-3
Giana Erminio (3-4-1-2): Viotti, Perico, Bonalumi (Chiarello 21’ st), Montesano, Iovine (Biraghi 34’ st), Pinardi, Marotta, Augello, Greselin, Ferrari (Okyere 1’ st), Bruno. A disp: Sanchez, Sosio, Solerio, Chiarello, Pinto, Biraghi, Okyere. Allenatore: Cesare Albè
Robur Siena (4-4-2): Moschin, D’Ambrosio, Stankevicius, Ghinassi, Iapichino, Grillo (Saric 10’ st), Castiglia (Doninelli 37’ st), Guerri, Vassallo, Marotta, Mendicino (Bunino 25’ st). A disp: Ivanov, Romagnoli, Rondanini, Bunino, Bordi, Saric, Firenze, Doninelli, Secondo, Florinidi. Allenatore: Cristiano Scazzola

Direttore di gara: Signor Cristian Cudini di Fermo. Assistenti: Signori Enrico Montanari e Graziano Vitaloni di Ancona.
Marcatori: Grillo 1’ pt, Marotta 18’ pt, GHinassi 25’ pt, Bruno 38’ pt, Perico 40’ st

IMMAGINI DELLA GARA DA LEGA PRO CHANNEL

Partenza shock: non trascorre un giro di lancette sul cronometro che il Siena si porta in vantaggio con un rasoterra di Grillo che, servito dal duo Mendicino-Marotta, si libera per il tiro che batte Viotti. La Giana accusa il colpo ma reagisce alzando subito il pressing e chiudendo gli avversari nella propria metà campo e al 13’ c’è la prima grande occasione: Bruno dal limite appoggia all’indietro per Ferrari, che lascia partire un diagonale di potenza che sfila di un soffio oltre il secondo palo. Al 18’ però c’è il primo corner per il Siena con Iapichino dalla bandierina: il suo cross basso in mezzo all’area viene arpionato da Marotta in movimento, che al volo insacca per il raddoppio. Al 21’ il Siena vicina al tris ancora con Marotta, che prova la conclusione dalla distanza, ma il suo tiro si spegne sul fondo. Ma la giornata è decisamente storta e al 25’ il Siena triplica il vantaggio con Ghinassi, che raccoglie il suggerimento di Mendicino e da pochi passi beffa Viotti. Al 28’ gran tiro in diagonale di Perico che chiama Moschin al miracolo in volo per deviare in corner la possibilità di accorciare le distanze della Giana. Ecco però che il gol arriva al 38’: Greselin da centrocampo crossa per Bruno, che dal limite si libera e con un diagonale scavalca Moschin e riduce il passivo.

Nella ripresa mister Albè procede ad un cambio dal 1’, con Okyere che rileva Ferrari. La Giana parte subito forte e al 2’ guadagna un corner dopo un’azione insistita dove Okyere appoggia per Greselin ma il suo tiro viene deviato. Al 3’ è Pinardi che prova la conclusione dal limite senza inquadrare lo specchio della porta e al 4’ Iovine ancora dal limite fa la barba al palo. Al 7’ Bruno di testa, agganciando un cross dalla sinistra, manda alto sopra la traversa. Non passa un minuto che arriva Okyere alla conclusione in diagonale e nuovamente sfiora il secondo palo. Al 10’ primo cambio per mister Scazzola, che inserisce Saric al posto di Grillo. La Giana è ora scatenata e al 14’ c’è l’illusione del gol con un colpo di testa di Okyere su assist di Augello, che Moschin sfiora con la punta delle dita e manda a colpire la traversa. Al 21’ secondo cambio per la Giana: entra Chiarello ed esce Bonalumi. Al 25’ secondo cambio anche per mister Scazzola, che inserisce Bunino al posto di Mendicino. Al 34’ terzo cambio per la Giana, con Biraghi che rileva Iovine, mentre al 37’ c’è il terzo cambio anche per il Siena, con Doninelli che rileva Castiglia. Finalmente al 40’ il forcing biancazzurro dà i suoi frutti e Perico aggancia un lungo cross di Pinardi dalla destra e insacca. La Giana ci crede e al 45’ una gran botta di Bruno si stampa sul palo, salvando il risultato del Siena. Al 47’ altra occasionissima per il pareggio con una punizione calciata in mezzo all’area da Biraghi e agganciata da Perico, che manda di poco oltre il secondo palo.