Un Pergo in disarmo cede anche al Mapellobonate

Schermata 2016-04-17 alle 20.02.32Calcio serie D : Pergolettese-Mapellobonate 0-2

Gara molle e insipida del Pergo, al Mapello bastano 2 minuti .

Reti: p.t.12° Spiranelli, 14° Recino,
PERGOLETTESE: Donnarumma, Compaore(30°s.t.Arici), Riceputi, Tacchinardi amed., Anelli, Donida, Ardini(16°s.t.Brunetti), Conti (1°s.t.Rossi), Cesca, Valente, Boschetti.
a disp. Tazzi, Zanoni, Arpini, Mattiolo, Ionascu, Selicato.
All. Tacchinardi Alessio
MAPELLOBONATE: Tenderini, Morelli(24°s.t.Carneto), Cruciati, Zanga, Piccinini, Bettoni, Cassani(33°s.t.Tomas), Pesce, Recino(39°s.t.Maglio), Esposito, Spiranelli.
a disp. Gherardi, Gabellini, Comelli, Rota, Tripepi.
All. Crotti Roberto
Arbitro: Di Marco di Ciampino
Assistenti: Allocco Roberto di Bra e Alibrandi Daniele di Alessandria
Ammomiti: Conti, Anelli, Piccinini,
Note: giornata coperta, temp. 18°, terreno in buone condizioni,angoli 9 – 1, rec.2+5, spett. 300 circa

Version:1.0 StartHTML:0000000167 EndHTML:0000002842 StartFragment:0000000454 EndFragment:0000002826

E’ notte fonda per il Pergo che perde anche con la penultima in classifica con una prestazione molle e inspiegabilmente poco determinata. Nessuno si aspettava una Pergolettese cosi remissiva e che giocasse su ritmi cosi bassi, segnali di una squadra demotivata. Nelle ultime undici giornate il Pergo ha battuto solamente il Sondrio ultimo in classifica e questo la dice lunga sullo stato della squadra. Determinanti gli errori difensivi che in un minuto hanno consentito ai bergamaschi di segnare due gol e compromettere l’intero incontro per i gialloblù incapaci di reagire con vigore. La partita inizia con un pericoloso tiro di Tacchinardi che viene respinto con difficoltà da Tenderini. Al 12′ il Mapello passa in vantaggio con Compaore che cincischia e si fa soffiare il pallone da Spiranelli che entra in area e fredda Donnaruma. Passa solo un minuto e Esposito lancia Recino che soprende i due centrali del Pergo mal posizionati, a nulla serve il tentativo di Doninda di rimediare perchè il bomber resiste e segna il raddoppio. La reazione del Pergo è fiacca e giocata a ritmi lenti e nonostante questo i gialloblù creano tre palle gol. Prima Cesca di testa ma Tenderini devia in angolo, poi un salvataggio sulla linea di Piccinini con il petto o forse con il braccio ed infine con un’altro colpo di testa di Cesca ottimamente parato da Tenderini. Anche il secondo tempo è un monologo del Pergo ma mai veramente pericoloso e mai portato con la determinazione necessaria. Ne nascono alcune conclusioni che poco hanno preoccupato Tenderini. All’11 Rossi tira forte ma para il portiere, al 32 tiro di Cesca alto. Al 43′ diagonale fuori di Valente e al 46′ testa di Riceputi da ottima posizione fuori. Si finisce con i tifosi gialloblù, arrivati solo nel secondo tempo per protesta, che contestano vivacemente Tacchinardi maggior responsabile degli scarsi risultati della squadra, ma il mister cremasco al termine della gara si prende le responsabilità della sconfitta ma continua per la sua strada pensando alla trasferta di Caravaggio. Il presidente Micheli invece rimanda a fine anno tutte le decisioni per la prossima stagione sia per l’eventuale cessione del club che per il futuro impegno dell’attuale gruppo con la probabile conferma di Taccinardi, comunque ha assicurato che il club non verrà lasciato allo sbando.