La Cremonese vince il Dossena

Schermata 06-2457195 alle 09.05.53Calcio primavera: Cremonese-Lechia Gdasnk

Con una prestazione attenta e gagliarda i grigiorossi vincono il Dossena.

.

CREMONESE – LECHIA GDANSK 1 – 0
10′ pt Carletti (C)

CREMONESE: Flommi, Brero, Galli, Gomis, Baschirotto, Gremizzi, Sane (20′ st Ferrara), Moussaddek (42′ st Barbieri), Carletti (27′ st De Santis), Ionascu (38′ st Galetti), Haouhache (30′ st Benvenuti).
All. Bertoni
A disposizione: Rossi, Camilloni

LECHIA GDANSK: Raniowski; Gorski, Garbacik, Jadanowski, Goerke (29′ st Stawikowski), Golunski (32′ st Karczewski), Wolski (10′ st Jelinski), Danowski (1′ st Letniowski), Kopka, Gregorek (31′ st Paprzynski), Gierszewski.
All. Jedrzejcak
A disposizione: Zalewski, Wozniak.

Una Cremonese solida in difesa e veloce in attacco vince con merito la 39° edizione del Trofeo Dossena. I polacchi del Lechia Danzica si sono dimostrati troopo leziosi nel possesso palla e quindi inconcludenti non creando mai pericoli alla porta di Flommi. Parte forte la Cremonese che al 6′ si rendono subito pericolosi con un tiro di Carletti fuori, ottimamente servito da un cross di Sane. Al 12′ i grigiorossi passano in vantaggio con una fantastica azione di prima che parte dalla propria area e chiusa da Carletti su assist di Haouhache. La reazione del Danzica latita ed il temuto Gierszewki, autore di tre gol, è ottimamente contenuto dalla difesa cremonese. Al 23′ è Ionascu a rendersi pericoloso con un tiro alto. Anche nel secondo tempo le azioni pericolose sono tutte della Cremo. Al 8 tiro di Sane parato. Al 11′ cros di Moussaddek per Carletti che però strozza la conclusione ed facile per Raniowski parare. Al 21′ è il talentuoso Ionascu a concludere in diagonale fouri di pochissimo. La Cremonese gioca una partita perfetta sul piano difensivo con continui raddoppi che non danno spazio ai polacchi. Al 25′ corner di Haouhache colpo di testa di Baschirotto fuori di un metro. Solo nel finale il Danzica riesce a spingere buttando palloni in area ma comunque non rendendosi mai veramente pericoloso e la Cremonese porta a casa il trofeo.