Scandelli: Dobbiamo commettere meno errori per salvarci

Calcio Prima categoria : Agnadellese-Santo Stefano 1-4

Il difensore Agnadellese fà il mea culpa per la gara di oggi. .

Agnadellese : Ferla, Forestieri, Meneghetti (22’st Donati), Aiolfi, Scandelli, Forcati, Rossi, A.Mellino (18’st Pandini), Spini (31’st Mazzocchi), Bastianoni, Bellebono. All. Ardemagni

 Santo Stefano: Campominosi, Tonani, Lunini, Moruzzi, Mantegazza, Manini, Spelta (45’st Viola), Albanesi, Raggi (40’st Rossi), Fogliazza (31’st Merisio), Galleani. All. Campagnoli

 Arbitro Ruiz (bs)

 Reti: 14’rig. Mantegazza, 1’st 28’st Spelta, 3’st Raggi, 20’st Rossi,

 Agnadello. Nello scontro testa coda il pronostico è rispettato e vince il Santo Stefano ma l’Agnadellese gli ha spianato la strada con errori macroscopici in difesa. I gialloblù hanno giocato con determinazione e grinta non mollando mai neanche sullo 0-3 e quasi riuscivano a riaprire la partita ma contro avversari cosi forti è necessaria una gara attenta e senza sbavature cosa che non è successa. Il Santo Stefano con questa vittoria arriva secondo e accede direttamente alla seconda fase dei play off. L’Agnadellese inizia bene la partita con un tiro alto di Spini ma al 14′ Forestieri trattiene Raggi e Ruiz decreta il rigore che Mantegazza trasforma. Al 19′ Fogliazza manda fuori un tap in da quattro metri. La reazione dell’Agnadellese si concretizza con un tiro di Mellino contrato in area e un diagonale di Spini fuori di tanto. L’inizio del secondo tempo è da incubo per i gialloblù. Al 1′ si fanno infilare da Spelta in tre contro uno e il capitano lodigiano è bravo a superare Ferla. Al 3′ un mancato rinvio e una serie di indecisioni in area mettono su un piatto d’argento il terzo gol a Raggi che infila Ferla con un diagonale. L’Agnadellese comunque cerca di rimanere in partita ed al 20′ accorcia con un diagonale di Rossi servito da Bellebono. Al 26′ punizione dal limite di Bellebono che colpisce in pieno il palo e sul legno si infrangonoi sogni gialloblù di riaprire la gara perchè dopo 2′ Spelta ruba palla e segna con un pallonetto dal limite. A questo punto si spengono le speranze gialloblù e settimana prossima in terra bresciana è necesario almeno un pari per giocarsi la permanenza in prima ai play out.

 L’intervista a Matteo Scandelli