Un’Agnadellese sprecona perde ancora

Oriese-Agnadellese 2-0.Un gol all’inizio ed uno alla fine decidono la partita. .

Oriese-Agnadellese 2-0

Oriese: Callea, Ferioli, Croce, Taino, Sabbioni (5’st Omini), Borella, Tronconi, Bignami, Passerini, Abbatangelo (32’st Ouloupohi), Bruschi (22’st Guarnieri) All. La Marca

Agnadellese: Ferla, Forestieri (19’st Aiolfi), Meneghetti, Bastianoni A., Vailati, Scandelli, Mellino A., Bellebono (27’st Pedrinelli), Mellino F., Forcati, Spini (18’st Carriero) All. Cavalli

Arbitro: Mambretti (Treviglio)

Reti: 1’pt Passerini, 36’st Ouloupohi

Ammoniti: Taino, Callea, Bignami, Mellino F., Scandelli, Forcati, Bellebono, Bastianoni A., Vailati, espulso Mellino A.

Note: giornata serena, spettatori 60 circa

Orio Litta. Un’Agnadellese sprecona fino all’inverosimile lascia sul campo dell’Oriese tre punti incredibili visto l’elevato numero di palle gol gettate al vento, prolungando ulteriormente la sua striscia di risultati negativi che la vede sempre relegata al terzultimo posto. Oriese cinica e concreta nel momenti decisivi del match e salvata più volte da uno splendido Callea in assoluta giornata di grazia. Grazia che però giunge anche dai demeriti dei cannoni d’attacco gialloblù, e dopo il volo d’angelo di Passerini che dopo appena un giro d’orologio sblocca l’incontro, è Bellebono che al 13’ sciupa l’immediato pareggio, preferendo la potenza alla precisione e sparando alto a Callea già a terra. I padroni di casa cercano di uscir fuori dalla propria metà campo con le veloci ripartenze dei suoi esterni d’attacco, ma non scaldano mai seriamente i guantoni di Ferla. In chiusura di frazione Callea di nuovo superbo questa volta su Bastianoni A., murando dopo una caotica mischia in area di rigore la battuta a colpo sicuro del centrocampista di mister Cavalli. Si ripete nel secondo tempo il duello Callea-Bellebono e anche al 64’ è l’estremo difensore bianco azzurro ad avere la meglio, ipnotizzando l’attaccante bergamasco nell’uno contro uno. E quando Callea non può arrivarci ci pensa l’Agnadellese a sbagliare la traiettoria del tiro e nel giro di 60” prima Forcati e poi Mellino F. calciano alto da buonissima posizione. Mellino A. si fa cacciare alla mezz’ora dopo un diverbio con il direttore di gara e la spinta degli ospiti alla ricerca del pareggio si affievolisce quasi del tutto. Al 81’ il neo entrato Ouloupohi decreta definitivamente le sorti del match, infilando Ferla di testa e sancendo la fine di questa sagra degli sprechi.