GP Liberazione la fuga vincente di Noemi Cantele

Ciclismo femminile GP Liberazione Crema

Non si è concluso con il solito volatone di gruppo la 27° edizione del GP Liberazione ma con un arrivo a tre. .

Un inaspettato arrivo a tre ha caratterizzato la ventisettesima edizione del Gran Premio Liberazione Internazionale Femminile svoltosi oggi sulle strade di Crema. E la vittoria porta la firma della tricolore Noemi Cantele. La varesina della Be Pink ha regolato in uno sprint ristretto la combattiva Inga Cilvinaite (Diadora Pasta Zara) e la giovane Maria Giulia Confalonieri (Faren Honda Kuota). Una corsa abbondantemente imprevedibile che ha rotto la tradizione del gruppo compatto che si gioca la vittoria in volata. Ad interpretare diversamente la corsa, dopo la partenza dopo a novantasette atlete per diciannove squadre, ci pensano diciannove attaccanti. Complici la composizione per team molto eterogenea e la qualità della presenza nell’attacco, con nomi importanti come Cantele, Berlato, D’Ettorre, Cilvinaite, Iturriaga, Tagliaferro, Pauliukaite, Bastianelli. L’accordo perfetto tra le fuggitive porta in breve il gruppo a guadagnare terreno, sino ad ottenere quattro minuti di vantaggio.  A poco più di un giro dal termine, a circa venti chilometri dalla conclusione, forzano tre atlete: la campionessa d’Italia Noemi Cantele (Be Pink), Maria Giulia Confalonieri (Faren Honda Kuota) ed Inga Cilvinaite (Diadora Pasta Zara). Il terzetto insiste sino a guadagnare quaranta secondi a meno di dieci chilometri dal traguardo. E sul lungo rettifilo di Viale Santa Maria Noemi Cantele fa valere la sua esperienza e riesce a precedere le immediate antagoniste con sicurezza. E’ il trionfo del tricolore a Crema nel giorno della Liberazione. Argento per la Cilvinaite e terzo posto per la giovanissima Confalonieri. Mentre il gruppo, a poco più di venti secondi, è stato regolato dall’ucraina Alona Andruk (Diadora Pasta Zara).
Tempo impiegato 2.56.47   km 123,600 media 41,950

Ordine d’arrivo :

1) Noemi Cantele (Bepink)

2) Inga Cilvinaite (Diadora)

3) Maria Giulia Confalonieri (Honda)

4) Alona Andruk (Diadora)

5) Simona Frapporti (Bepink)

6) Barbara Guarischi (Fassa Bortolo Servetto)

7) Oxana Kozonchuk (Bepink)

8- Chiara Vanni (Vernilegno)

9) Martina Corazza (Kleo)

10) Eneritz Iturriagaetxebarria (Lointek)

 Alberto Rigamonti ci presenta la corsa:

Le immagini della corsa :

Le premiazioni:

 

L’intervista a Angelo Bassi presidente comitato organizzatore :