A Verdello la presentazione di Pala: “Per agganciare i playout servirà concretezza”

Nuovo cambio sulla panchina dell’AlbinoLeffe. E’ infatti di inizio settimana la notizia dell’esonero di Salvioni: la società ha individuato in Alessio Pala, ormai ex allenatore della primavera, la giusta personalità per guidare la prima squadra al raggiungimento di un obiettivo quantomeno ambizioso.

 

.

Martedì, a Verdello, la sua presentazione alla stampa, cui hanno preso parte anche il direttore generale dell’AlbinoLeffe, Matteo Togni, che ha approfittato per ribadire la posizione societaria relativa al coinvolgimento dell’AlbinoLeffe e dei suoi ex tesserati all’interno dell’inchiesta sul calcioscommesse, ed il direttore sportivo, Aladino Valoti, che ha presentato l’allenatore e cercato di affievolire le polemiche emerse dopo l’esonero di Salvioni.

Centrale il punto riguardante la “missione” di Pala: agganciare i playout. La società gli dà fiducia e solo otto giornate per invertire una tendenza che sarebbe superfluo definire negativa: e lui auspica fortuna e calcio concreto. Ai fraseggi si penserà poi, magari nel prossimo campionato.

Alessio Pala :

E’ concreto e realista Aladino Valoti, direttore sportivo dell’AlbinoLeffe che per primo ha contattato Alessio Pala per annunciargli la volontà della società di affidargli la prima squadra. Serve un’inversione di rotta decisa, qualcosa di straordinario.

 

Durante la conferenza di presentazione del nuovo allenatore, il direttore generale dell’AlbinoLeffe, Matteo Togni, ha parlato dell’inchiesta sul calcioscommesse e del coinvolgimento della società bergamasca.