Reima vince al tie break e torna in testa

Vittoria al 5 set per i ragazzi di Verderio con Montecchio

.

.

LA REIMA TORNA IN TESTA. MA SI DEVE FARE MEGLIO..

 

La Reima Crema, archiviata la sconfitta di Cisano Bergamasco supera per 3-2 Montecchio e ritorna in testa alla classifica, staccando i veneti di un punto.
Bene i primo set. Dopo il 4-5 ospite i ragazzi Verderio allungano sino al 16-8, forzando molto in battuta. Bonizzoni mette a segno il punto del 20-11 mentre una battuta errata di Franchetti regala il parziale ai padroni di casa. La Reima gioca anche nella seconda frazione di gara ma dopo il 18-14 (attacco di Invernici) Montecchio rsocicchia qualche punto e solamente un muro di Mazzonelli sul 25-23 permette di portarsi sul due a zero.

 

Dopo aver vinto i primi due set i blues, hanno calato la tensione permettendo ai veneti di rientrare in gioco: infatti dal terzo set in avanti il meccanismo di gioco dei padroni di casa si inceppa e quella che sarebbe dovuta essere una vittoria solida si è trasformata in una rincorsa verso l’avversario. Non è bastata Invernici a reggere i ritmi di gara e così Montecchio agguanta, nella sorpresa generale, dei duecento spettatori del PalaBertoni il pareggio nei set.

 

Nel tiebreak la Reima piazza il primo break e gira campo in vantaggio. I padroni di casa, grazie ad un muro molto preciso e puntale riescono a portare a casa la vittoria

 

Duro il commento del ds Michele Rota: “Se ripetiamo prestazioni come quella del terzo e quarto set non andremo da nessuna parte: per un set e mezzo abbiamo letteralmente annichilito l’avversario, poi cosa e’ successo? Io non l’ ho ancora capito, sicuramente sarà’ oggetto di discussione tra tecnico e squadra. Certo, abbiamo perso l’occasione di staccare di tre punti una squadra che ha dimostrato soprattutto di avere una buona difesa e ricezione ma che non mi e’ parsa granchè in attacco. Dobbiamo essere più incisivi in battuta e poi credo che una giornata così negativa Invernici non la incontrerà più così come Silva e Cerbo in ricezione, reparto che ieri sembrava protagonista di un incubo, nonostante le battute piedi a terra dell’avversario. Insomma credo che Verderio abbia ancora tanto lavoro da fare. Resto comunque ottimista per il proseguo del torneo, ma dobbiamo giocare con più cattiveria e sicurezza in noi stessi”.

Nella grande sfida in serie C i ragazzi di Viani sono stati sconfitti per 3-1 dal Volley Lucernate perdendo così la testa della classifica a favore dei milanesi.

 

FRANCESCO JACINI