Maranhao: Abbiamo il football nel sangue

Trofeo Dossena: Bahia-Jufa 3-2

Al nostro microfono il miglior giocatore della finale Maranhao con la bellissima e gentilissima Flaviana brasiliana di Crema che ci ha fatto da interprete. .

Non è più un giovanissimo è un ’90 ma la classe e la tecnica non si discutono. Vista l’età ed il fatto che la chiamata dall’Italia non è ancora arrivata Maranhao è consapevole che non può arrivare al top team in Italia e quindi come squadra preferita opta per l’altra società di Milano.

Il pubblico delle grandi occasioni ha assistito alla finale sottolineando con gli oooohhhh di ammirazione al gioco palla a terra stile Barcellona della selezione giapponese ma anche ai numeri tecnici dei talentuosi brasiliani. Dopo una gara con infinite emozioni vincono i brasiliani del Bahia dopo aver recuperato per due volte il risultato. Gara veloce rapida, la bravura tecnica dei giapponesi unita ad una condizione atletica ottimale fino a metà secondo tempo hanno consentito agli universitari di passare in vantaggio con una fantastico calcio di punizione di Chajima al 30′ . Il Bahia pareggia con uno schema da corner in gol Lenine sul secondo palo e difesa giapponese disattenta. Nel secondo tempo iniziano bene i nipponici e segnano con l’ennesima giocata a terra con triangolo, tiro di Matsumoto sulla traversa e Honna che ribadisce in gol di testa. Poi però lo Jufa cala un pò fisicamente e i brasiliani grazie a Maranhao e Santana sulle fascie raggiungono e superano gli avversari. Al 17′ rigore su Maranhao, trasformato da Rafael e al 19′ grandissimo gol di Santana che mette a sedere Yabuki e deposita il gol che vale il Dossena.

A causa di un problema audio l’intervista all’allenatore del Bahia Laelson Lopes non è online

L’intervista a Maranhao :

incorporato da Embedded Video

YouTube Direkt