V.Segrate dopo Botto ecco Fabroni

Risponde al nome di Marco Fabroni, classe 1981 per 190 cm, il nuovo palleggiatore che dalla prossima stagione salirà in cabina di regia e smisterà i palloni agli attaccanti gialloblu.

Il trentenne lombardo arriva a Segrate dopo tre anni in Serie A1, l’ultimo dei quali nella fila di Casa Modena che lo ha accolto dopo Pineto e Latina.

L’esperienza di Marco “Fabbro” Fabroni in serie A però è molto più radicata: arrivato in A2 nella stagione 2001/2002 con la maglia di Pet Company Perugia Volley, promossa poi in A1, il nuovo palleggiatore gialloblu ha giocato anche per Terra Sarda Cagliari, Teleunit Gioia del Colle e Castellana Grotte.

Come Iacopo Botto anche Fabroni è stato fortemente voluto da Coach Ricci che lo ha allenato ai tempi di Latina e ne conosce bene la determinazione e le doti tecniche.

La soddisfazione da parte della dirigenza di Volley Segrate 1978 per questo nuovo importante innesto è palese e giustificata sia dalle doti sportive che dalle qualità umane del nuovo Leone, requisiti necessari per far parte di un progetto ambizioso e di una società che da sempre ha come bandiera serietà e lealtà.

“Lascio Modena perché ho davvero tanta voglia di giocare nonostante le mie presenze in questa stagione siano state considerevoli” ha dichiarato Marco Fabroni, aggiungendo che “tra le varie offerte che mi sono arrivate quella di Segrate è stata la più seria e interessante. Conosco già Massimiliano Russo, con il quale ho giocato a Pineto, e ho avuto il piacere e l’onore di essere allenato da Daniele Ricci quando vestivo la maglia di Latina. La sua sicurezza nel volermi portare a Segrate è una garanzia che non potevo non considerare. Per quanto mi riguarda voglio fare bene e ricambiare la fiducia che la società ha voluto darmi, credo che nel prossimo campionato potremo lottare al vertice e giocarci le prime quattro posizioni della classifica”.

Claudio Ziglioli

Ufficio Stampa Volley Segrate 1978