Calcio dilettanti decisa la calendarizzazione 20112012

Si è tenuta questa mattina la riunione di lega per decidere i calendari 20112012Si è tenuta questa mattina presso la sede CRL di Milano la riunione delle società di Eccellenza e Promozione finalizzata alla programmazione dell’attività della prossima stagione sportiva. Presenti 37 società di Eccellenza su 54 e 49 società di Promozione su 113, ha aperto i lavori il presidente regionale Felice Belloli, sottolineando l’obbligatorietà di inserimento nei tesseramenti del codice fiscale (pena, in difetto, la sconfitta a tavolino ove il giocatore non risultasse tesserato) e, dalla prossima stagione, del nulla osta della Commissione Provinciale pubblico spettacolo per l’utilizzo degli impianti sportivi e con la proposta di posticipare il previsto turno infrasettimanale per il campionato di Eccellenza e per il girone C di Promozione del 9 marzo 2011 alla giornata del 17 marzo 2011, proclamata festività di recente, accolta con pieno favore dai dirigenti presenti, al pari di quella, formulata dal vicepresidente Tino Cornaggia, di ampliare dalle 72 alle 96 ore precedenti la gara l’obbligo di rendere agibile il campo a seguito di precipitazioni nevose. Il vicepresidente vicario Giuseppe Baretti ha, poi, ribadito le difficoltà incontrate in questa stagione a causa del maltempo sin dal mese di novembre illustrando l’ipotetico calendario per i prossimi campionati. Prospettate due soluzioni (con inizio del girone di ritorno il 22 oppure il 29 gennaio 2012) ed effettuati gli interventi, si è passati al voto che ha premiato la soluzione del 22. Il massimo campionato regionale si aprirà, dunque, il 4 settembre, con turno infrasettimanale festivo il 1 novembre, e chiusura dell’andata l’8 dicembre; ripresa il 22 gennaio, turno infrasettimanale festivo il 25 aprile e chiusura della regular season il 6 maggio. Le date 11 e 18 dicembre, 8, 15 e 22 gennaio verranno utilizzate per gli eventuali recuperi che si rendessero necessari. Ai voti anche la proposta relativa alla Promozione (con inizio il 4 o l’11 settembre all’andata, il 22 o il 29 gennaio al ritorno) che ha visto prevalere la soluzione di inizio all’11 settembre e al 29 gennaio senza turni infrasettimanali (i gironi sono a sedici e non a diciotto squadre). La Coppa Italia, per entrambe le categorie, verrà ristrutturata semplificando alcuni turni a gara unica anziché in gara di andata e ritorno.

Anche per la prima categoria è stato deciso di fissare l’inizio del prossimo campionato in data 11 settembre con ripresa del girone di ritorno il 29 gennaio e senza turni infrasettimanali (gironi a sedici squadre, al pari del campionato di Promozione).