Segrate altra trasferta vincente

Pallavolo maschile A2: Sir Safety Perugia-Volley Segrate 1-3

Ancora una vittoria fuori casa per i leoni di Segrate che si impongono a Perugia per 3-1, ora non bisogna deludere ancora i propri tifosi mercoledi a Segrate.

Con il rientro degli infortunati i Leoni trovano la seconda vittoria in campionato sul campo di Sir Safety Perugia

Ottima prova dei gialloblu che espugnano il PalaGiontella e si portano al dodicesimo posto della classifica generale con otto punti

Sir Safety Perugia 1

Volley Segrate 1978 3

(23-25 / 27-25 / 26-28 / 16-25 )

Sir Safety Perugia: Heitanien (13), Barbareschi (11), Serafini (1), Tomasello (7), Curti (5), Dokic (20), Prandi (L), Rigoni (7), Ranghieri, Morelli (n.e.), Bagnolesi (n.e.), Fusaro (n.e.), Lattanzi (n.e.)

Volley Segrate 1978: Cazzaniga (23), Bruno (7), Alletti (12), Ronaldo (5), Russo (13), Canzanella (8), Gallosti (L), Guemart, Argilagos (8), Caprotti, Castellani (n.e.), Giglioli (n.e.), Bellini (n.e.)

Volley Segrate 1978, per l’ottava giornata del Campionato Nazionale di Serie A2, torna al PalaGiontella dove nella finale di andata dei playoff per passare di categoria aveva ottenuto una bella vittoria.

Ad aspettare i gialloblu una Sir Safety Perugia completamente rinnovata rispetto a quella incontrata nella scorsa stagione e pronta a dare vera battaglia per conquistare tre punti importantissimi per la classifica che vede le due squadre distanti solo due punti l’una dall’altra, 7 per gli umbri e 5 per i lombardi.

Per i Leoni di Segrate la nota positiva, sia tatticamente che psicologicamente, è il ritorno in campo a pieno regime dei due brasiliani infortunati ad inizio stagione.

Coach Ricci, quindi, schiera il sestetto base composto dal ritrovato Ronaldo e Cazzaniga sulla diagonale palleggio e opposto, Canzanella e Bruno schiacciatori, Alletti e capitan Russo centrali e il solito Gallosti libero.

Parte subito bene la squadra ospite che con un ace di Cazzaniga conquista il primo punto e in breve ne mette tre tra lei e l’avversaria. Sul 5 a 2 per i gialloblu Perugia scatta e recupera fino a murare Russo per il temporaneo pareggio.

Volley Segrate 1978 però sembra più determinata dei padroni di casa e al primo time out tecnico ristabilisce il vantaggio iniziale di tre punti, 8 a 5.

Al rientro in campo le squadre procedono punto a punto mantenendo intatta la differenza di punteggio che rimane di tre lunghezze e permette agli ospiti di giocare con più calma e meno affanno.

E’ proprio la calma e la concentrazione a permettere ai giocatori di Coach Ricci di arrivare davanti agli avversari anche al secondo time out tecnico, 16 a 13 il punteggio parziale a questo punto del primo set.

Il capitano dei gialloblu effettua l’ennesimo muro che vale il diciottesimo punto contro i 14 degli umbri e costringe Coach Dall’Olio a chiamare il primo time out tecnico personale nel tentativo di spezzare l’ottimo gioco degli ospiti e sistemare la sua squadra in campo.

Le indicazioni dell’allenatore però non sortiscono l’effetto sperato e Volley Segrate 1978 perfeziona la sua fuga raggiungendo il 22 a 17 e obbligando i perugini ad utilizzare il secondo time out di squadra.

Ai padroni di casa non basta un buon recupero nel finale, il fischio del primo arbitro, il signor Perdisci, sancisce la vittoria del primo set da parte dei gialloblu che con un parziale di 25 a 23 si portano sull’1 a 0.

Dopo l’inversione di campo le due squadre tornano sul rettangolo di gioco per disputare il secondo set che sicuramente sarà combattuto come il primo fino all’ultima palla.

Ottimo inizio per i padroni di casa che passano in vantaggio sul 4 a 3, spingendo Coach Ricci a chiamare il suo primo time out, e allungando fino al 6 a 3 in proprio favore e conquistando poi il primo time out tecnico sull’8 a 4.

Volley Segrate 1978 però non ci sta e si riporta in gara conquistando il pareggio al nono punto e dando dimostrazione di avere il carattere necessario a effettuare anche ottimi recuperi.

Dopo aver recuperato lo svantaggio i gialloblu mettono la freccia e sorpassano i padroni di casa sfruttando anche un attacco sbagliato dai perugini. Sull’11 a 9 è Coach Dall’Olio a fermare il gioco con un time out questa volta utile a far cambiare rotta al suo sestetto, ritrovando il vantaggio sugli ospiti e conquistando 16 a 14 il secondo time out tecnico.

Canzanella lascia spazio ad Alexis Argilagos che entra in campo per portare nuovi attacchi in favore dei suoi e cercare di disorientare la difesa umbra.

Proprio l’ultimo acquisto di Segrate permette alla sua squadra di ritrovare il pareggio al sedicesimo punto, mettendo a terra un’ottima schiacciata e murando perfettamente un attacco avversario.

Sir Safety Perugia però allunga ancora e mette 4 punti tra lei e la squadra avversaria che sbaglia molto e si ritrova sotto 20 a 16.

Le grandi emozioni regalate da questo set e dal suo andamento imprevedibile finiscono solo al ventisettesimo punto in favore dei padroni di casa.

Dopo l’entrata in campo di Caprotti al posto di Gallosti Segrate effettua un ottimo recupero fino a pareggiare il punteggio sul 24 a 24, ai vantaggi però si deve arrendere e lasciare la vittoria agli avversari.

Sir Safety Perugia riporta la situazione in parità conquistando il secondo set 27 a 25.

E’ un ace di Cazzaniga a dare il via al terzo set che vede subito la squadra dell’opposto gialloblu raggiungere un vantaggio di 4 punti, anch’esso arrivato con un ace dello stesso Cazzaniga, che significa per Coach Dall’Olio la necessità di fermare il gioco con un time out.

L’arrembaggio di Segrate però non si ferma e il vantaggio aumenta fino a 7 punti prima che la squadra di casa riesca a conquistare il suo primo.

Il time out tecnico arriva con il punteggio fissato sull’8 a 3 per i Leoni, galvanizzati dall’ottimo gioco mostrato in queste prime battute del terzo set.

Ottimo però il recupero degli umbri, che tornano a -2 obbligando Coach Ricci a chiamare il primo time out personale, e al secondo tecnico si trovano davanti di due lunghezze sulla squadra lombarda.

Sul 17 a 15 si avvicendano Argilagos e Bruno Temponi ma i padroni di casa spingono per la seconda volta Coach Ricci a chiamare il time out personale dopo aver murato un attacco di Cazzaniga che vale il 19 a 16.

Sul 20 a 17 torna in campo anche l’esperto Caprotti che sostituisce Gallosti per tentare la rimonta finale. Il cambio di formazione in campo sorride ai gialloblu che accorciano sull’avversaria fino a riportarsi sotto di un solo punto sul 21 a 20 e trovando poi il pareggio su un attacco fuori degli umbri.

Il vantaggio dei Leoni arriva grazie ad Argilagos sul 23 a 22 e Coach Dall’Olio sfrutta il suo ultimo time out personale.

Anche il terzo set si decide ai vantaggi, Sir Safety Bastia infatti non molla e torna davanti sul 25 a 24 ma un colpo di coda dei gialloblu e un ace di Ronaldo chiudono la frazione 28 a 26 che significa un vantaggio di 2 a 1 nel computo totale dei set.

Le squadre tornano in campo per il quarto set che potrebbe assegnare la vittoria a Volley Segrate 1978 oppure significare l’assegnazione del match dopo il tie-break.

Sul campo del PalaGiontella si procede punto a punto e dopo che i gialloblu hanno conquistato un vantaggio di due punti gli umbri recuperano sul 4 pari e mettono in chiaro il fatto che anche questo set sarà una lunga battaglia.

Al primo time out tecnico tornano in vantaggio 8 a 6 i ragazzi di Coach Ricci che mantengono strette le redini del gioco non permettendo ai padroni di casa di avvicinarsi troppo.

Diventano 4 i punti che separano le due squadre sul 13 a 9 quando un muro di Alletti permette ai lombardi di allungare le distanze e obbliga Coach Dall’Olio a chiamare un time out.

Il tabellone fissa il risultato parziale sul 16 a 11 quando le due compagini si fermano per il secondo stop tecnico prima dell’ultimo infuocato finale di set.

Volley Segrate 1978 è compatta e vuole a tutti i costi conquistare una meritata vittoria, in campo i Leoni gialloblu giocano bene e con molto ordine arrivando ad un vantaggio di +6 sui perugini grazie all’ennesimo muro di capitan Massimiliano Russo che vale il 18 a 12 e l’ultimo time out per la squadra di casa.

E’ ancora il fondamentale del muro, questa volta di Alletti, a portare il punteggio sul 21 a 16 per i gialloblu e fare da preludio alla chiusura del set che significherebbe vittoria e tre punti pieni per i gialloblu di Segrate.

Il trionfo arriva poco dopo: con gli avversari fermi a 16 punti il giovane centrale Alletti chiude un altro muro vincente e regala alla sua squadra la seconda vittoria in campionato e tre punti fondamentali per la classifica che vede i Leoni di Segrate agguantare la dodicesima posizione sorpassando Sir Safety Bastia e Canadiens Mantova.

Saranno proprio questi ultimi ad affrontare i gialloblu nel secondo turno infrasettimanale in programma Mercoledì 1 Dicembre alle 20.30.

Questa volta il match sarà disputato tra le mura del Palazzetto di Segrate e la squadra di Coach Ricci potrà contare sull’immancabile supporto della sua caldissima tifoseria.