Grande Golden Volley a Trescore

Una vittoria esaltante (forse la più esaltante ottenuta lontano dalla Braguti), su un campo difficile e contro una formazione ancora in piena lotta per la vittoria del campionato.
Marchesetti e compagne hanno sfoggiato una prestazione da applausi, lasciando ammutolito il pubblico bergamasco ed esaltando i tifosi della Golden che dopo l’
ace conclusivo di Chiara Ginelli ha potuto esplodere in una gioia davvero incontenibile e paragonabile solo all’impresa di Trento.
Gese Cremonesi ha dovuto fare a meno all’ultimo momento di Borghi, fermata dall’influenza, ed ha schierato Chiara Ginelli in palleggio in diagonale con capitan Marchesetti, Lucini e la rientrante Bonizzoni al centro, Ramponi e Forlani di banda con Portalupi a giostrare come libero.
Inizialmente le cose non vanno benissimo con la Golden che fa fatica a carburare e con Trescore che piazza il primo break sull’11-7 costringendo la panchina cremasca allo stop; la pausa però non cambia l’inerzia del set con le bergamasche che allungano prima 16-8 e poi 20-10. A questo punto Marchesetti e compagne, intravedendo i fantasmi di Desio, iniziano a macinare gioco e, se pur perdendo 25-17, la reazione è evidente e risulterà fondamentale per il proseguio dell’incontro.
Nella seconda frazione è sempre Trescore a partire meglio andando avanti 5-3, ma prima Bonizzoni e poi Ramponi, autentica protagonista del set con 7 punti all’attivo, siglano il sorpasso (6-5). Ora la squadra gira a meraviglia, con ordine in seconda linea e con concretezza in attacco e grazie a Forlani ci portiamo 11-6; Trescore accusa il colpo e perde quella sicurezza maturata nella prima frazione ed arriva al secondo stop tecnico sotto 16-12.
Le bergamasche abbozzano una rimonta riportandosi a meno due sul 21-19, ma un ace di Chiara Ginelli prima ed un errore in attacco poi regalano alla Golden il
25-21 finale.
Sull’onda del set vinto le cremasche partono molto bene anche nella terza frazione ed una stampata di Lucini regala il 5-1; ci facciamo raggiungere a quota 10, ma una maggiore determinazione da parte nostra ci consente di riallungare nuovamente e quando Marchesetti mette a segno il muro del 22-14, per Trescore è notte fonda e il 25-20 forse non testimonia pienamente il predominio delle “orange” in questa frazione.
Il quarto set è sicuramente il più emozionane: ci portiamo grazie a Marchesetti sul 6-3, ma stavolta Trescore c’è e ha tutta l’intenzione di allungare il match al tie-break. Le due squadre vanno a braccetto sino all’11 pari, poi Ramponi regala il 15-14 alla Golden che però poi subisce un parziale di 5 a 0, obbligando allo stop coach Cremonesi. Un ace di Bonizzoni ci riporta a meno due e un mani fuori di Forlani segna il sorpasso sul 21-20. A questo punto alla battuta si presenta Chiara Ginelli e due suoi ace intervallati da un muro di Marchesetti regalano set e partita alla Golden.
“Sono davvero contento per la prestazione e per il carattere che tutta la squadra ha dimostrato questa sera” ha commentato un euforico Marco Grassi al termine della gara. “All’inizio temevo potesse mettersi come due settimane fa a Desio, ma già alla fine del primo set si è capito che la musica stava cambiando e quando la palla ha iniziato a cadere un po’ meno nella nostra metà campo, le certezze di Trescore pian piano son venute meno e siamo uscite noi alla grande”. Grassi inoltre ha tenuto a precisare anche l’ottima prestazione della rientrante Bonizzoni: “Sono molto contento anche per il rientro di Vale che dopo tre mesi di stop ha giocato ad ottimi livelli toccando molte palle a muro e giocando davvero bene.”
Una Vittoria Super quindi per una Golden altrettanto Super che rafforza il quinto posto in classifica sfruttando il tonfo casalingo dell’Ata nel derby contro Rovereto; Ata che la prossima settimana arriverà alla Braguti in quella che sarà l’ultima gara casalinga dell’anno e che vale la quinta piazza.

DON COLLEONI TRESCORE – GOLDEN VOLLEY CREMA 1-3
25-17 / 21-25 / 20-25 / 20-25

GOLDEN VOLLEY CREMA
Ramponi 16, Ginelli C. 5, Portalupi (L), Lucini 11, Forlani 17, Marchesetti 9, Bonizzoni 8, Tomasini NE, Ginelli M. NE. All. Gese Cremonesi

DON COLLEONI TRESCORE
Zonca 8, Biava 12, Pesenti 7, Lussana (L), Formisano 1, Maestri 17, De Vecchi 8, Cassis 9, Virotta, Galizioli, Caglioni. All. Alberto Mazzatinti