Calcio a 5 Bergamo pareggia a Aymavilles

Pareggio ad Aymavilles. Bergamo: che peccato!

Il Freestyle Bergamo non va oltre al pareggio con l’Aymavilles nella sfida che poteva riaprire le porte dei playoff. Sopra 3-1 i rossoblù si fanno superare per poi agguantare il pari nel finale.

AYMAVILLES 4
FREESTYLE BERGAMO 4

AYMAVILLES (AO) – Che peccato. Il Freestyle Bergamo non riesce nell’impresa di vincere ad Aymavilles e torna a casa con il rammarico di aver perso una bella occasione per riaprire una speranza verso i playoff. Invece il pareggio fa felici i valdostani che mantengono i tre punti di vantaggio (con una partita in meno) rispetto ai rossoblù che comunque muovono la classifica, importante anche in chiave salvezza.
Un primo tempo scoppiettante e pieno di reti in una partita divertente e piena d’emozioni. Neanche il tempo di mettere la palla al centro che Mendoza mette la sua prima zampata: il venezuelano controlla spalle alla porta, si gira sul mancino e fulmina Ghisleni nell’angolino, dopo solo otto secondi di gara. Sembra l’inizio di una ripassata ed invece i rossoblù non subiscono il contraccolpo e al 3′ impattano. Sulla punizione toccata da Gacnik, Ghezzi è bravo e fortunato ha trovare la deviazione giusta per spiazzare Erba già proteso in tuffo.
La gara rimane aperta e vivace nonostante l’Aymavilles si presenti con molte defezioni (Vona Squalificato, Luigi Concio e Chatrian infortunati) mentre Max Santini proponga finalmente una rosa al completo. Ghezzi e Sorzi impegnano Erba mentre dall’altra parte è solo Mendoza a tenere in apprensione la difesa orobica. All’8′ Gacnik recupera palla a centrocampo, parte in contropiede, scarica per Ghezzi il quale gli restituisce il pallone davanti alla porta: per lo sloveno facile l’appoggio in rete per il vantaggio rossoblù. Ghisleni respinge una punizione di Dosso e, al 12′, Riccardo Conte vola via sulla sinistra e di destro batte Erba in uscita: 1-3.
L’Aymavilles non molla e, due minuti dopo, accorcia le distanze con il missile di Mendoza che s’infila nel sette, imparabile per Ghisleni. I padroni di casa spingono ma è il Bergamo a fallire il quarto gol. Gacnik da fuori coglie il palo e, poco dopo, Erba si salva col piede di richiamo sul piatto a botta sicura di Pisante, imbeccato sul secondo palo da Ricky Conte. Nel momento migliore del Bergamo arriva il pareggio dei padroni di casa con Salvadori, abile a saltare l’avversario diretto e, dalla sinistra, far partire una micidiale puntata che beffa Ghisleni sul primo palo. Nel finale di tempo Ghezzi manda a lato di poco un bel diagonale, Erba vola sul destro di punta di Sorzi e ancora il portiere dell’Aymavilles si salva su Siccardi a 4 secondi dalla sirena.
La ripresa è meno pirotecnica del primo tempo ma rimane sempre una gara tesa ed interessante. La difesa alta del Bergamo mette in difficoltà l’Aymavilles ch,e però, è pericolosissima in contropiede. Al 2′ Erba compie il miracolo su Siccardi servito da Ghezzi; un minuto dopo Ghisleni deve fermare in uscita Mendoza lanciato in contropiede. Al 9′ sull’imbucata dal laterale di Mendoza, Dosso arriva come un treno ma la sua conclusione sbatte sulla traversa, imitato, poco dopo, da Sorzi dopo una bella giocata di squadra.
Il Bergamo spinge, l’Aymavilles colpisce con una micidiale ripartenza costruita da Salvadori, rifinita da Dosso e realizzata da Peruzzi in spaccata sul palo lungo. A tre minuti dal termine, Max Santini si gioca la carta del portiere di movimento inserendo Gacnik al posto di Ghisleni. I rossoblù rischiano di subire il quinto gol quando Siccardi libera Sorzi davanti alla porta e il capitano non sbaglia l’occasione del pareggio.
Ultimo minuto. Ghisleni chiude ancora su Mendoza, Erba vola sul tiro di Otelli e ancora super Ghisleni salva due volte su Dosso e Concio, inchiodando il 4-4 finale. Il risultato più giusto.

AYMAVILLES: Erba, Mendoza, Salvadori, Concio, Dosso; Peruzzi, Aramini. N.e. Albace, Culotta, Piccolo, Boche. All. Imperi.
FREESTYLE BERGAMO C5: Ghisleni, Otelli, Sorzi, Gacnik, Ghezzi; Siccardi, Pisante, S. Conte, R. Conte. N.e. Tirana, Piovani, Bifano. All. Santini
ARBITRI: Illoto di Trento, Malfer di Rovereto.
RETI: 1′ Mendoza (A), 3′ Ghezzi (B), 8′ Gacnik (B), 12′ R. Conte (B), 14′ Mendoza (A), 16′ Salvaadori (A), 36′ Peruzzi (A), 39′ Sorzi (B).
AMMONITI: 28′ Siccardi (B), 31′ Mendoza (A), 40′ Ghezzi (B).
NOTE: primo tempo 3-3; angoli 7-23; falli: 1T. 5-3, 2T 3-5 Tiri liberi: Aymavilles 0/0, Freestyle Bergamo 0/0.