Celadina – Fiorano 2-1

Celadina: Sala, Paris (dal 25’st Algeri), Ferri, Piazzoli, Benfatti, Testa (dal 37’st Valle), Mora, Gazzera, Lazzaroni, Ambrosini (dal 40’st Limonta), Paterni (dal 23’st Barbaro). All.: Palmisano. A disposizione: Ventaglio, Cattaneo, Malfitano.

Fiorano: Zambaiti, Verzeroli, Noris, Bedont (dal 25’st Savoldelli), Carrara G., Madaschi, Canini, Gusmini (dal 23’st Bonandrini), Adami (dall’8’st Tullo), Del Prato D. (dall’8’st Del Prato S.), Maida. All.: Tullo O.. A disposizione: Carrara L., Bertasa, Vespo.

Arbitro: D. Donadoni di Bg.

Reti: 30’pt Maida(F), 8’st Lazzaroni (C), 18’st Paterni (C).

Note: spettatori 100 circa, angoli 8-3 per il celadina, fuorigioco 5-3 per il Fiorano, espulso al 36’st Tullo, allenatore del Fiorano. Recupero: 2’pt e 5’st.

 

Bagnatica- Lo spareggio per aggiudicarsi un posto nei playoff del campionato di Terza Categoria viene vinto, al termine di novanta minuti combattuti e non privi di emozioni, dal più esperto Celadina, che riesce a mantenere il sangue freddo uscendo indenne anche dall’assedio finale dei più giovani avversari, diversi dei quali, carta d’identità alla mano, potrebbero benuissimo militare in una formazione juniores. Dopo una partenza caratterizzata da una lunga fase di studio, la partita inizia a scaldarsi al quarto d’ora, quando Bedont impensierisce Sala con un colpo di testa ravvicinato. Al 26’ i ragazzi di mister Tulla vanno ancora una volta vicini al vantaggio, ma la conclusione di Adami termina al,ta; vantaggio che, comunque, arriva pochi minuti più tardi: al 30’ Maida su calcio d’angolo è il più lesto di tutti ed insacca il gol del vantaggio. L’unica vera reazione del Celadina nei primi quarantacinque minuti è il colpo di testa di Ambrosiani al 32’. Nella ripresa lo spartito dell’incontro sembra cambiare radicalmente: il Celadina parte col piede premuto sull’acceleratore e prima pareggia, all’8’, grazie ad un bel colpo di tacco di lazzaroni su cross di Gazzera, e poi, dopo un paio di buone occasioni gettate al vento, trova il meritato gol del vantaggio grazie ad un abile Paterni, che al 18’ batte un incolpevole Zambaiti. Al 17’, per la verità, la partita avrebbe potuto prendere tutt’altra piega: G. Carrara, infatti, ben servito da S. Del Prato, aveva spiazato il portiere avversario con un potente tiro di esterno sinistro, che si era però infranto insieme alle speranze del Fiorano sul palo alla destra di Sala. Nel finale, inutile l’arrembaggio del Fiorano, che cerca disperatamente il pareggio senza però particolari risultati: i ragazzi di mister tulla si rendono infatti pericolosi solo grazie ad alcune mischie su palle inattive, che però non producono risultati.

Nicola Mazza

un momento della partita

[flv:http://www.sportinlombardia.com/share/video/cela.jpg 480 360]

un’altra fase della gara

[flv:http://www.sportinlombardia.com/share/video/cela1.jpg 480 360]